Nell’ultima seduta di Giunta su proposta dell’assessore alla sanità Gianmarco Medusei, l’Amministrazione Peracchini ha deliberato l’adesione al progetto “Comuni a sostegno di chi soffre di fibromialgia” attivato dal Comitato Fibromialgici Uniti-Italia e di sostenere la petizione popolare a supporto dei disegni di legge presentati in Parlamento per il riconoscimento della fibromialgia come malattia cronica e invalidante e relativo inserimento nei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA).

La fibromialgia è una sindrome cronica e sistemica, il cui sintomo principale è rappresentato da forti e diffusi dolori all’apparato muscolo-scheletrico. Questa malattia, di cui si stima soffrano 3 milioni di persone in Italia, pari al 2.5-3% della popolazione, soprattutto di sesso femminile, è catalogata come patologia reumatica di natura extra-articolare e non è inserita tra i LEA.

Il 12 maggio 2019 si è tenuta la Giornata Mondiale della Sindrome Fibromialgica, in occasione della quale il CFU-Italia (Comitato Fibromialgici Unitiitalia) oltre ad aver organizzato, numerosi convegni ed iniziative di sensibilizzazione ha avviato un grande progetto “Comuni a sostegno di chi soffre di fibromialgia”.

Molti Comuni italiani tra cui Roma, Torino, Napoli, Venezia, Bologna, per citare i più grandi, hanno aderito al progetto e 32.000 firme sono già state consegnate al Ministero della Salute.

Anche il Comune della Spezia sosterrà quindi il progetto e organizzerà presso la segreteria generale di Palazzo Civico la raccolta firme per sostenere la petizione popolare.

“Anche La Spezia impegnata nella lotta contro la fibromialgia e soprattutto nel riconoscimento come malattia cronaca e invalidante, con l’adesione al progetto a sostegno della petizione popolare che supporta i disegni di legge presentati in Parlamento – dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini – Una malattia che colpisce soprattutto le donne e verso la quale è necessaria un’attenzione anche mediatica importante. Ringrazio per il lavoro svolto l’Assessore Medusei e tutti gli uffici che hanno predisposto l’adesione del Comune della Spezia”.

“L’Amministrazione ha aderito al progetto “Comuni a sostegno di chi soffre di fibromialgia”, attivato dal Comitato Fibromialgici Uniti-Italia – dichiara l’Assessore Gianmarco Medusei – Un’iniziativa sostenuta anche da Regione Liguria volta al riconoscimento della patologia come malattia cronica ed invalidante a livello nazionale ed il suo inserimento nei LEA. Un piccolo ma importante gesto verso quei cittadini, soprattutto donne, che soffrono di questa patologia”.